Il fiore all'occhiello Stampa
Scritto da Domenico   

Anna CORVINO Si, il fiore all’occhiello è Anna; non so se l’abbiate capito, ma Anna non è altro che il soprano ANNA CORVINO di Nocera che lo scorso anno partecipò ai “Raccomandati”, la trasmissione condotta da Carlo Conti!

Come penso vi ricorderete, Anna era la raccomandata di M. Ranieri e dopo aver superato la fase preliminare con ampio margine e, in un secondo momento, i quarti e le semifinali, approdò il 23 maggio nella Finalissima e superò tutti gli altri concorrenti ampiamente, con consensi sia da parte della critica, sia da parte del pubblico televisivo!: veramente un astro nascente, ….un astro splendente,…..una vera…cometa!  

 

DISPONIBILE LEI 

Quando organizzai “La settimana della musica” al 1° Circolo di Pompei (fu molto prima della partecipazione ai “Raccomandati”) io la chiamai perché la volevo come ospite e lei non se lo fece ripetere due volte, dandomi per scontata, la sua partecipazione! Segno di umiltà e di professionalità, eppure già aveva molte richieste di interventi; a volte quando mi rispondeva che era già impegnata, replicavo:”Va bene così, non fa niente, non ti preoccupare!” ma io credevo molto nelle sue qualità canore e nelle sue doti artistiche!

Poche volte ho avuto la gioia e la fortuna di averla nel gruppo, ma quelle rare volte sono state giornate positive e tutti coloro che avevano il piacere di ascoltare la sua voce melodiosa, al termine si complimentavano con lei e con noi per l’ottima scelta: ancora oggi, alcune colleghe (sono passati 2 anni) mi ringraziano, perché portai lei come artista per una loro esplicita richiesta musicale in tema!

Non che io sia un critico! Ma a volte anche l’esperienza e l’intuizione musicale possono fare la loro parte! Non ci crederete (ve lo potrà testimoniare solo lei!) ma al termine di ogni sua esibizione (o facente parte del gruppo o da semplice spettatore) le dicevo sempre:”Brava! Penso proprio che meriti molto di più!” Ma sappi che tutto ciò contribuirà un giorno a portarti molto lontano, perché prima o poi ci sarà il “boom” e diventerai famosa!”

 DISPONIBILE LUI

 Interpellai per “La settimana della musica” anche il chitarrista, maestro ESPEDITO DE MARINO che subito accettò, pur se aveva altri impegni a Napoli, dicendo: ”Non posso e non si deve star lontano dai bambini….tralascio e rinvio qualunque cosa, ma ci sarò sicuramente! E poi come si può dire di no al maestro Farace?”

Anche se la sua fu una fugace e veloce apparizione, ma risultò molto sostanziosa, perché non solo deliziò noi del gruppo sul palco, ma tutti gli spettatori con un pezzo “spagnolo” di grande intensità e di grande fattura artistica, ma al momento dell’incontro sulla scena col soprano ANNA CORVINO, io feci in modo che duettasse con lei con “’O marenariello”.Tutti: il coro, alunni, insegnanti, genitori presenti si lasciarono trasportare dalla bellissima melodia ed intonarono con i due artisti il ritornello:”Vicino ‘o mare……….facimm’ amore…!” Poi il maestro ci salutò tra gli applausi scroscianti dei presenti ed il palco con noi, col coro, fu tutto suo: di ANNA!

Subito si girò rivolta al coro scolastico e chiese: ”Che vogliamo fare insieme? So che il maestro Farace vi sta insegnando a cantare le canzoni classiche napoletane. Consideratevi fortunati, in quanto non tutti i bambini possono usufruire di ciò ed avere così questa fortuna!

Mi hanno anche riferito che avete partecipato ad alcuni concorsi e che siete riusciti a fare così bene da classificarvi al 2° posto! Ho saputo che siete in attesa, dell'esito del concorso "C. Madonna" di Castellammare di Stabia ma non vi preoccupate perchè riuscirete a spuntarla su tutti. Io quand'ero in attesa di salire sul palco, vi ho sentito cantare insieme al maestro DE MARINO e sono rimasta incantata! Figuratevi come resteranno le giurie, quando sentiranno la vostra esibizione! Ma che bravi, ora vediamo un po’ e dimostratemi cosa sapete fare!” Una voce dal coro:”Reginella” “O surdato nnammurato” e vennero fuori due interpretazioni a livello di capolavoro artistico, specialmente se si tiene conto che si trattava di bambini! 

LO SHOW

 Poi iniziò il suo show e ci fece deliziare “O sole mio” “I’ te vurria vasà!” “Te voglio bene assaie” ed altre di cui non ricordo più i nomi, anche perché non era stata fatta alcuna prova ed alcuna programmazione, ma tutto veniva fatto all’impronta, le canzoni scelte al momento stesso!

Il teatro tutto sembrava in delirio per quella ragazza, per quel timbro di voce e lei, sempre sorridente (un particolare che dimenticavo di dirvi!) invitava dal palco alunni ed insegnanti che l’applaudivano a sostenerla e a cantare con lei!  

L’ ENNESIMO BIS

 Al termine la Dirigente Scolastica, la dott.sa Nadia Citarella, doveva prendere la parola per i saluti ed i ringraziamenti finali, ma sapete come andò a finire, dal momento che tutti in sala gridavano: ”Bis…Bis…Bis:::!” La Dirigente rinunziò al suo intervento, chiedendo ad ANNA l’ultima canzone.

Così sulle note dell’ indimenticabile “Funiculì, funiculà” si chiuse la manifestazione! Altro che “Bis” e “Ter”, quello fu il quarto “Bis”.

Ma, va bene così! Per lei va sempre bene…l’ importante per lei è …”cantare”.